André Silva Patrick Cutrone
André Silva e Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Uno dei rebus di formazione più gettonati in casa Milan riguarda ancora una volta il ruolo del centravanti titolare. Le gerarchie di Gennaro Gattuso non sono ancora chiare in tal senso.

Il Milan, come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, ha in rosa tre centravanti con caratteristiche molto differenti. C’è Patrick Cutrone, il talento giovane ed entusiasta che sa farsi valere dentro l’area di rigore. C’è Nikola Kalinic, che dovrebbe dare maturità ed esperienza al reparto tra sponde e giocate sporche. C’è infine André Silva, il più tecnico e completo, che però vede poco la porta avversaria. Insomma ce n’è per tutti i gusti tra pregi e difetti e intanto per la sfida di stasera al Sassuolo scatta l’ennesimo ballottaggio offensivo.

La quadratura non è stata ancora trovata: assieme questi tre centravanti hanno totalizzato un bottino di 13 reti in campionato, troppo poco per una squadra che calcia in porta più di tutti in Serie A. Basti pensare che Kalinic, dopo la sua ultima rete al Benevento, ha concluso verso la porta avversaria 17 volte senza mai ritrovare il gol. Scelta difficile per Gattuso, che ha dimostrato spesso di preferire l’entusiasmo di Cutrone, agevolato anche dai numeri: 7 reti in campionato e di recente cinque nelle ultime sei conclusioni a rete. Ma neanche il baby attaccante è la risoluzione a tutti mali. Gattuso chiede cinismo, precisione e lavoro ai suoi tre attaccanti, sperando che nel lavoro collettivo possano aumentare i loro numeri offensivi.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it