Nikola Kalinic
Il gol di Nikola Kalinic in Milan-Sassuolo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Forse la sua rete contro il Sassuolo non sarà ricordata tra le più rilevanti della storia recente del Milan, ma per gli esteti del calcio non può non passare inosservata.

Nikola Kalinic domenica sera ha tolto le castagne dal fuoco alla squadra rossonera con una splendida finalizzazione che ha evitato la sconfitta interna contro la banda di Iachini. Un gol bello e difficile, arrivato pochi minuti dopo un’occasionissima ancora più facile gettata alle ortiche di testa. Questo è il paradosso di Kalinic, attaccante che dovrebbe segnare gol sporchi, brutti e utili e che invece si limita a prodezze ben più eleganti che, quanto meno, ogni tanto fanno ricordare al Milan ed ai suoi tifosi che è ancora un attaccante valido.

La Gazzetta dello Sport ha deciso di piazzare al primo posto dei migliori gol della settimana proprio la prodezza di Kalinic nel posticipo tra Milan e Sassuolo: il gesto è perfetto, visto che il croato riesce a girarsi e a concludere in uno spazio strettissimo raccogliendo il lancio di Musacchio. Stop ideale, perché si mette in condizione di aggirare il difensore avversario (Lemos in questo caso), poi piroetta con il corpo che elude ogni intervento difensivo e infine sinistro in caduta che colpisce perfettamente andando a schiantare il pallone sotto la traversa. Nel giro di neanche due secondi un gesto tecnico e atletico straordinario. Il Milan si compiace, ma spera anche che non sia una luce isolata nel buio per Kalinic.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it