Gennaro Gattuso Giacomo Bonaventura Ricardo Rodriguez
Gattuso consola Rodriguez e Bonaventura dopo Benevento-Milan (©Getty Images)

MILAN NEWS – Dal Benevento al… Benevento. Un girone fa Gennaro Gattuso faceva il suo debutto sulla panchina del Milan contro i campani. Una partita da incubo con finale thriller con la rete del pareggio del portiere Alberto Brignoli.

Sono passati quattro mesi dall’esordio e di cose ne sono cambiate. La squadra ha cambiato totalmente volto: sia dal punto di vista tecnico-tattico che mentale. Dopo un inizio complicato e di adattamento, i rossoneri iniziarono ad inanellare una serie di risultati positivi che hanno rimesso in discussione la questione Champions League. Che è svanita a causa degli ultimi pareggi, in particolare contro Inter, Sassuolo e Torino.

Il Milan, nella consueta ‘rassegna stampa’ sul proprio sito ufficiale, ha ripercorso il cammino di Gattuso a partire proprio da Benevento: “All’andata il sapore del pareggio di Brignoli fu molto acre. E pochi giorni dopo il Milan perse anche a Rijeka, in una gara sia pure ininfluente di Europa League. Sono state le ultime due gare con la difesa a 3 dei rossoneri“.

Sì, perché il passaggio al 4-3-3 e ai nuovi carichi di lavoro in allenamento segnarono la svolta: “Giorni amari ma produttivi, se si osserva il senso e la compattezza della squadra di oggi. Gara dura questa sera, con un Benevento che gioca a calcio e che è cresciuto rispetto all’andata. Ma il Milan deve essere pronto a tutto“. E, aggiungiamo, deve vincere. Perché il sesto posto non è ancora al sicuro e le inseguitrici non vogliono mollare.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it