Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©Getty Images)

Dopo la mancata qualificazione al Mondiale in Russia, la Nazionale italiana ha bisogno di una ricostruzione. La Federazione è alla ricerca del nome giusto per la panchina: un allenatore di personalità in grado di ridare credibilità al nostro calcio.

Della scelta se ne sta occupando Alessandro Costacurta, subcommissario della FIGC. Il profilo che piace di più è ovviamente quello di Carlo Ancelotti, attualmente libero dopo l’esonero dal Bayern Monaco. Ieri sera si è diffusa la notizia di un incontro fra l’ex tecnico del Milan, lo stesso Costacurta e Roberto Fabbricini. Un summit però informale, in cui non è stata fatta una vera e propria proposta.

A rivelarlo è stato lo stesso Costacurta ai microfoni di Sky Sport: “Carlo era a Roma per motivi personali. Non abbiamo parlato ufficialmente di Nazionale perché siamo ligi alle regole. Abbiamo soltanto scherzato sull’opportunità. C’è una visione che potrebbe vedere Ancelotti sulla panchina della Nazionale. Entro il 20 maggio risolveremo la questione“. Anche Fabbricini, a Radio CRC, ha confermato: “Ancelotti ha un problema familiare abbastanza serio ed è a Roma per questo. Avendo Costacurta un’amicizia forte con Ancelotti, lo ha incontrato e a questo incontro ho partecipato anche io, ma abbiamo parlato di una possibilità futura anche perché il tecnico è ancora sotto contratto”. 

Dichiarazioni che allontanano le indiscrezioni di queste ultime ore, soprattutto quella di un’offerta economicamente importante ad Ancelotti per convincerlo. Il tecnico non ha mai escluso definitivamente la possibilità, anche se gli piacerebbe allenare un club (l’Arsenal potrebbe offrirgli la panchina per il dopo Arsene Wenger).

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it