Massimiliano Mirabelli
Massimiliano Mirabelli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Le notizie degli ultimi giorni iniziano a prendere corpo: il Milan ed in particolare la proprietà cinese stanno seriamente pensando di fare un importante cambio all’interno del management rossonero.

Massimiliano Mirabelli è l’uomo della discordia: il club sembrava dargli assoluta fiducia, ma i risultati stagionali del Milan e soprattutto i 230 milioni spesi sul mercato estivo dello scorso anno non possono consentire al direttore sportivo di dormire sonni tranquilli. La Gazzetta dello Sport insiste quest’oggi sul fatto che Mirabelli sia a rischio e che persino il patron Yonghong Li si stia muovendo per cercare di rimpiazzarlo con un altro ‘uomo-mercato’ di prim’ordine. Discorsi forse ancora prematuri, perché i bilanci si faranno solo a fine stagione, quando il Milan saprà se parteciperà o meno alla prossima Europa League.

Intanto scatta l’indiscrezione del giorno: emissari importanti del Milan avrebbero incontrato a Londra Walter Sabatini, direttore sportivo appena sparatosi dall’Inter e dal contratto con Suning; il nome dell’ex romanista fa gola a casa Milan ed era già stato interpellato lo scorso anno, dopo la rottura con i giallorossi. E Sabatini non sarebbe il solo d.s. sul taccuino rossonero: altre voci parlano di un tentativo per Cristiano Giuntoli del Napoli o per Michael Emenalo del Monaco. Altre più nostalgiche spingono per un ritorno di Ariedo Braida, che oggi è uomo mercato del Barcellona nel settore estero. Insomma tanti i nomi per il dopo-Mirabelli, ma per ora il direttore rossonero continua a lavorare con fiducia.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it