Yonghong Li
Yonghong Li (foto AC Milan)

MILAN NEWS – Mentre in casa Milan si discute di possibili rivoluzioni tecniche in futuro dopo i flop della stagione attuale, il presidente Yonghong Li porta buone novità in cassa.

Come riporta la Gazzetta dello Sport ieri, quasi silenziosamente, l’uomo d’affari cinese ha versato 6,8 milioni di euro nelle casse di via Aldo Rossi; una cifra con tempistiche rispettate, che riguarda la seconda tranche dell’aumento di capitale richiesto nell’ultimo CdA, pari a 37,4 milioni complessivi. Buoni segnali da mister Li, che dunque rispetto alla prima parte di soldi da versare ha agito subito e senza ritardi, facendo intendere di avere ottime disponibilità economiche almeno fino al termine della stagione.

Yonghong Li non si avvalerà dunque del prestito ulteriore che avrebbe concesso il fondo Elliott Management Corporation, pronto a girare altri 35 milioni per tale aumento di capitale. Proprio il rapporto con Elliott ora diventerà il tema centrale delle questioni societarie rossonere: c’è in ballo il rifinanziamento del debito da 303 milioni di euro, con il Milan che ha dato mandato all’istituto internazionale Merril Lynch di reperire soggetti interessati all’operazione. Le indiscrezioni sono ottimistiche, visto che si parla di almeno cinque proposte sul tavolo per il club, anche se l’operazione appare molto complessa. C’è comunque tempo per sbrogliare il tutto, visto che la scadenza par l’estinzione del debito con Elliott è ad ottobre 2018.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it