DONNARUMMA FASSONE MIRABELLI
Marco Fassone, Gianluigi Donnarumma e Marco Fassone (foto acmilan.com)

CALCIOMERCATO MILAN NEWS – L’ultima settimana per Gianluigi Donnarumma ha rappresentato una sorta di shock psicologico senza pari: le papere contro la Juventus, la maglia rifiutata dai tifosi contro l’Atalanta.

Momento difficile per Gigio, che resta comunque un punto fermo del Milan e dei piani societari rossoneri; lo ha ribadito Massimiliano Mirabelli, direttore sportivo del club presente ieri al 23° Premio Gentleman Fair PlayLa Gazzetta dello Sport ha riportato oggi alcune dichiarazioni che sembrano blindare Donnarumma: “Perché si ceda un giocatore valgono due condizioni, per Gigio come per chiunque altro: che il giocatore in questione ci venga a dire di voler essere ceduto – e per ora non è successo per Donnarumma come per nessuno – e che la squadra interessata ci faccia un’offerta soddisfacente. Se questo succederà il Milan dirà sì, altrimenti no”.

Milan News, Mirabelli e lo scenario aperto su Donnarumma

Il Milan dunque non vuole pensare di lasciarlo partire, a meno che non sia Donnarumma stesso a voler rompere con l’ambiente, soprattutto dopo gli ultimi episodi. “Noi pensiamo che Gigio sia un patrimonio nostro e del calcio italiano, per questo ci auguriamo resti con noi. Non abbiamo certo messo in preventivo di cederlo, anzi ci spiazzerebbe, ma vogliamo giocatori convinti del nostro progetto. Altrimenti ascolteremo le offerte, sempre che siano adeguate alle casse del Milan. E l’arrivo di Reina era un’opportunità, se poi il mercato ci porterà via Donnarumma, avremo Reina. Altrimenti ne avremo due visto che giocheremo diverse competizioni. I tifosi arrabbiati con lui? Donnarumma resta ben voluto da tutti e le incomprensioni verranno risolte. Ha vissuto una stagione di alti e bassi ma vale per tutti, è un grande campione e gli siamo vicini. Per noi il caso Donnarumma non esiste e spero resti al Milan per tanti anni”.

Mirabelli con tali parole lascia aperto ogni tipo di scenario per l’estate; in sintesi il Milan crede nelle capacità e nella reattività del proprio numero 99, ma Donnarumma è un ragazzo sensibile e potrebbe risentire del rifiuto dei suoi tifosi. Base d’asta 70 milioni di euro, ora bisognerà vedere se qualcuno in Europa è disposto a spendere tale cifra. Al momento sembra complicato immaginare che qualcuno possa offrire una tale somma. L’annata del giovane estremo difensore non è stata impeccabile. Il suo prezzo attuale difficilmente può essere di 70 milioni, ma in un mercato dalle cifre drogate il club rossonero farebbe benissimo a sparare alto. Abbiamo visto calciatori con meno talento e prospettiva di Gigio venire iper-valutati in questi anni.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it