Patrick Cutrone Giacomo Bonaventura
Patrick Cutrone e Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

MILAN NEWS – Vera e propria emergenza in attacco per il Milan; colpa della squalifica subita da Fabio Borini contro l’Atalanta e dell’infortunio di ieri last-minute occorso a Jesus Suso.

I rossoneri rischiano dunque di giocare l’ultimo match dell’anno, che varrà l’approdo alla fase a gironi della prossima Europa League, con un tridente offensivo assolutamente inedito. Scarse scelte per Gennaro Gattuso, che denuncia la poca profondità della sua rosa, soprattutto sulle corsie laterali offensive. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport il tecnico rossonero per mettere in difficoltà la Fiorentina cercherà una soluzione adatta entro la rifinitura di oggi a Milanello: possibile che l’uomo in più sia Patrick Cutrone, provato però in una posizione di campo inedita.

L’attaccante classe ’98 potrebbe essere schierato da ala destra nel 4-3-3 iniziale contro i viola; Cutrone ha già fatto l’esterno in un paio di circostanze ma partendo da sinistra, un po’ in stile Mandzukic, mentre sull’altra corsia sarebbe davvero la prima volta, visto che il talento italiano è un destro naturale e dovrebbe dunque compiere tutt’altro tipo di lavoro. L’alternativa è quella di un cambio di modulo improvviso, puntando sul 4-3-1-2 con Calhanoglu spostato in posizione centrale sulla trequarti e il duo Cutrone-Kalinic nel tandem d’attacco. Non è da escludere neanche un più classico 4-4-2, magari con lo slittamento di Bonaventura o Kessié come esterno di centrocampo a destra. Insomma soluzione poco comuni per il Milan anti-Fiorentina, anche se l’obiettivo non cambia: servono forzatamente i tre punti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it