UEFA logo
UEFA logo (©Getty Images)

NEWS MILAN – La stagione sportiva è conclusa, ma nell’ambiente rossonero ci sono altre questioni rimaste aperte. C’è il rifinanziamento del debito col fondo Elliott Management Corporation e nell’immediato anche le sanzioni UEFA sul settlement agreement.

Il Milan attende una decisione da parte della commissione di Nyon. Marco Fassone sa che ci saranno penalizzazioni economiche e sportive da scontare, però auspica che esse siano più leggere possibili. I bilanci del club sono finiti sotto osservazione a causa dei pesanti passivi registrati sotto la gestione Berlusconi-Galliani. Anche il primo esercizio della nuova società segnerà un rosso importante, però c’è un impegno preciso a rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario nei prossimi anni.

In queste settimane il Club Financial Control Body dell’UEFA ha esaminato la situazione del Milan e a breve arriverà l’esito sulle sanzioni. Stando alle indiscrezioni raccolte dal quotidiano La Stampa, potrebbe essere mercoledì il giorno in cui alla società rossonera verranno comunicate le penalizzazioni da scontare per l’entrata nel regime del settlement agreement. Probabile una multa da 15-20 milioni di euro, con un terzo da pagare subito e il resto condizionato dal rispetto degli impegni presi per rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario. Ad essa si aggiungeranno alcune limitazioni sportive. Possibile coinvolgimento di Fininvest, vecchia proprietaria del club, come confermato da Fassone.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it