Nikola Kalinic Patrick Giacomo
Nikola Kalinic e Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Mentre la preoccupazione principale del Milan resta il giudizio finale dell’UEFA sulla richiesta del settlement agreement, i rossoneri fanno i conti anche su rientranti e partenti nel reparto d’attacco.

Un via-vai di centravanti particolarmente strano quello che scaturirà durante l’estate dalle parti di Milanello, almeno secondo l’analisi della Gazzetta dello Sport; si parte da una certezza assoluta: il Milan si terrà stretto Patrick Cutrone, il miglior bomber stagionale, vero e proprio patrimonio del club. Non appena sarà possibile il classe ’98 firmerà un altro rinnovo contrattuale per essere blindato a lungo termine, venendo così anche premiato per l’ottima stagione disputata.

Via-vai Milan: chi parte, chi arriva e chi può rientrare in squadra

L’attacco per il resto potrebbe essere completamente stravolto; in particolare dalle cessioni dei due calciatori arrivati la scorsa estate per dare una sterzata al Milan di Montella: Nikola Kalinic e André Silva hanno steccato, pochissimi gol segnati in campionato, scarsa partecipazione al gioco di squadra, immaturità nel giocare a certi livelli. Il croato vuole una seconda chance e potrebbe anche rimanere, mentre il giovane portoghese sta aspettando segnali dal suo agente Jorge Mendes.

Dall’estero potrebbe rientrare però Carlos Bacca: il colombiano rischia di diventare una sorta di cruccio per l’attacco del Milan. Un anno in prestito al Villarreal molto positivo, un riscatto fissato a 15,5 milioni di euro ma l’intenzione del club iberico di non esercitarlo a meno che non arrivi uno sconto. Bacca vuole restare in Spagna e ha rifiutato proposte da Cina e Arabia Saudita, ma c’è l’evidente rischio che torni in rossonero per qualche tempo prima di capire il da farsi.

Infine chi può arrivare: difficile dirlo ad oggi, visto che il mercato milanista dipenderà dalle decisioni della Adjudicatory Chamber e (eventualmente) del Tas di Losanna. Ma intanto il d.s. Mirabelli continua a seguire Ciro Immobile e Simone Zaza per rendere più esperto, concreto e italiano l’attacco a disposizione di Gattuso. Due operazioni non facili che però indicano come il Milan abbia voglia di rinnovarsi, nonostante le nette problematiche interne.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it