Carlos Bacca
Carlos Bacca (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Oltre alle questioni relative agli acquisti da fare e alle cessioni da valutare, c’è anche un’altra fase parallela e più nascosta del calciomercato estivo.

Si tratta della sistemazione e della valutazione sui calciatori che rientrano dai rispettivi prestiti e si mettono dunque a disposizione del club d’appartenenza e del proprio staff tecnico, senza sapere se saranno utili alla causa della prima squadra oppure se dovranno nuovamente cercare fortuna altrove.

Calciomercato Milan, Bacca e gli altri rientri dai prestiti

Il Milan è una delle società con il maggior numero di calciatori di rientro dai prestiti; ma non si tratta soltanto di elementi giovani che hanno ancora tanto da imparare e possono così essere girati altrove per fare ancora esperienza, bensì si segnalano rientri piuttosto pesanti, di giocatori che difficilmente faranno parte della squadra titolare di Gennaro Gattuso e che sono anche ardui da piazzare nel mercato in uscita.

Il capofila di questi calciatori di rientro a Milanello è sicuramente Carlos Bacca: se il Milan non accetterà lo sconto richiesto dal Villarreal per il riscatto, il colombiano tornerà in rossonero, rischiando di essere un peso per le casse di via Aldo Rossi complici i 4 milioni circa di ingaggio netto che percepisce. Il Milan cercherà comunque di metterlo sul mercato e sperare che Bacca accetti soluzioni alternative a quelle spagnole. Situazione simile per Andrea Bertolacci, giunto al termine del prestito secco con il Genoa, ma in questo caso le trattative per il riscatto da parte dei liguri sono ben avviate e c’è ottimismo da ambo le parti.

Tutta da valutare la questione portieri: Gabriel torna dall’ottima esperienza di Empoli. I toscani vorrebbero tenerlo (ancora in prestito) ma il Milan potrebbe valutare la sua permanenza come secondo/terzo portiere. Il baby Alessandro Plizzari invece viene da una stagione altalenante alla Ternana e probabilmente non si farà fatica a mandarlo ancora a giocare a titolo temporaneo.

Tra coloro che sono andati in prestito altrove in questa stagione ci sono pure Stefan Simic, Marco Iudica, Gian Filippo Felicioli. Il primo è andato al Crotone, che ha un diritto di riscatto da poter esercitare (con contro-riscatto a favore del Milan), mentre il terzo era andato all’Hellas Verona in prestito biennale con diritto di riscatto. Bisogna vedere cosa farà la società veneta.
Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it