Fabio Borini Giacomo Bonaventura
Fabio Borini e Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

MILAN NEWS – Prima degli acquisti, le conferme. Così deve fare il nuovo Milan di Gennaro Gattuso, che ha sì voglia di rinforzarsi con nomi nuovi e di qualità, ma prima dovrà mantenere la solida base da cui ripartire.

In questi giorni il club rossonero, impossibilitato ad operare seriamente sul mercato in entrata per via dello stallo dovuto dalla sentenza UEFA, sta lavorando proprio in questa direzione, ovvero blindare e confermare i calciatori che sono considerati utili e importanti. Dopo il rinnovo di Alessio Romagnoli, arrivato quasi a sorpresa, il Milan ha riscattato ieri ufficialmente Fabio Borini dal Sunderland. Un’operazione in realtà automatica, annunciata dal club inglese che ha salutato l’italiano, pagato 6 milioni di euro dalla società di via Aldo Rossi. Borini ripartirà da dove si era fermato, dall’essere un jolly perfetto, utile in diverse zone del campo, ma con il sogno prima o poi di giocare da centravanti.

A breve toccherà anche ad un altro rinnovo importante: le basi per la firma di Patrick Cutrone sono ormai certe, con il giovane attaccante a cui verrà adeguato il contratto e prolungato almeno fino al giugno 2023. Impossibile non blindare colui che nell’attacco del Milan ha brillato più di tutti, segnando 10 reti nel suo primo campionato tra i ‘big’ e risultando l’ultimo dei gioielli speciali di Milanello. Come scrive la Gazzetta dello Sport non sarà inserita alcuna clausola nel nuovo accordo con Cutrone, al contrario di quello per Jesus Suso, il titolare del Milan più in bilico a livello di mercato in uscita.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it