Yonghong Li
Yonghong Li (foto acmilan.com)

NEWS MILANYonghong Li ha aperto alla possibilità che un socio di minoranza entri nel club. L’uomo d’affari cinese ha deciso di farsi affiancare per poter meglio sostenere economicamente la società.

Oggi il quotidiano La Repubblica spiega che l’attuale proprietario del Milan ha ricevuto un’offerta da 150 milioni di euro. Questo soggetto accetterebbe di entrare inizialmente come azionista minoritario, per poi assumere la maggioranza delle quote entro un po’ di anni. Una soluzione potrebbe essere vicina, con tanto di avvallo del fondo Elliott. Intanto una banca specializzata è stata contattata per concedere una fideiussione in vista dell’ingresso del nuovo socio. Una mossa che fa parte della strategia difensiva di fronte all’UEFA.

La dirigenza rossonera vuole evitare una stangata da parte della Camera Giudicante di Nyon. L’esclusione dall’Europa League sarebbe molto pesante, per diverse ragioni. Eventualmente ci sarà anche il ricorso al TAS di Losanna, dove il Milan potrebbe dimostrare che la sentenza è stata politica ed esagerata. E se nel frattempo emergesse con concretezza la possibilità di un ingresso di un socio pronto a investire, allora tutto potrebbe essere ribaltato. Si attendono novità a breve su questo versante. Mentre l’UEFA dovrebbe decidere 2-3 giorni dopo l’udienza del 19 giugno.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it