ricketts family famiglia
Famiglia Ricketts

NEWS MILANRocco Commisso viene considerato in pole position per l’acquisto del club rossonero. Anche fonti a lui vicine hanno confermato che è pronto a chiudere l’affare con Yonghong Li.

Il miliardario italo-americano sta cercando di imprimere l’accelerata finale, anche se secondo Il Sole 24 Ore l’accordo non è semplice e se non si chiuderà entro fine settimana l’operazione può saltare. In caso di successo, Commisso è pronto a mettere nel Milan circa 150 milioni di euro. Bisognerà vedere se Yonghong Li, assistito nella trattativa dall’advisor Alantra e dall’avvocato Agostinelli, rimarrà o meno come socio di minoranza. Dalle indiscrezioni del quotidiano finanziario nazionale pare che si vada verso una permanenza possibile dell’uomo d’affari cinese.

Cessione Milan: Commisso, Ricketts o terza offerta?

Il Sole 24 Ore spiega che Commisso di occuperebbe di restituire ad Elliott i 32 milioni dell’ultimo prestito per l’aumento di capitale, più i 180 (a cui aggiungere gli interessi) prestati alla holding Rossoneri Sport Investment Lux ad aprile 2017 per completare il closing. E, come detto in precedenza, metterebbe ulteriori 150 milioni nel Milan. I 123 milioni di esposizione debitoria del club verso il fondo americano, invece verrebbero rifinanziati. Magari da Goldman Sachs, che è advisor di Commisso e in passato ha rifinanziato debiti di Inter e Roma.

Il problema sono i tempi, visto che deve essere chiuso tutto in poco tempo, prima che Elliott possa escutere il pegno alla fine della prossima settimana: il 6 luglio. Ma sul tavolo c’è anche la quota azionaria con la quale dovrà restare Yonghong Li e la valutazione del club. Commisso valuterebbe il 100% del Milan attorno ai 500 milioni, mentre l’uomo d’affari cinese fa una un prezzo un po’ più alto pare. Ma l’attuale patron rischierebbe un affare peggiore nel caso in cui Elliott procedesse all’escussione del pegno sulle azioni con successiva rivendita della società.

Il Sole 24 Ore rivela anche che la famiglia Ricketts sarebbe in recupero nella trattativa per l’acquisto del Milan. Ciò grazie a un’intesa attività di due diligence (analisi dei conti) condotta negli ultimi giorni per rimontare su Commisso. Assistiti dalla banca Morgan Stanley e dagli avvocati di Legance, i proprietari dei Chicago Cubs stanno tentando l’accelerata. E il quotidiano oggi scrive che ci sarebbe pure una terza offerta asiatica ancora top secret.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it