Casa Milan
Casa Milan (foto Twitter)

NEWS MILAN – Il club rossonero è già al lavoro per preparare il ricorso al TAS di Losanna dopo la sentenza UEFA che ha escluso la squadra dalle coppe europee per un anno. In via Aldo Rossi non può essere accettato un simile verdetto e si spera di ribaltarlo.

Stamane il quotidiano Il Giornale spiega che il Milan ha allestito un super team di legali e consulenti per preparare nei migliore dei modi la memoria difensiva da presentare al Tribunale Arbitrale dello Sport. Allo studio legale Cappelli e al consulente Umberto Lago (uno dei padri fondatori del Financial Fair Play) si sono aggiunti due avvocati svizzeri specializzati nei procedimenti dinanzi al TAS.

Definito anche lo schema difensivo che si articolerà in due punti essenziali:

1) è la prima volta che una nuova proprietà appena arrivata nel calcio è stata sanzionata per colpe commesse nel periodo precedente da un altro soggetto.

2) La sperequazione evidente rispetto ad altre violazioni della parità di bilancio che mai hanno portato, per casi con debiti più consistenti, alla perdita del posto in coppa.

Il Giornale scrive che dinanzi al team di legali italo-svizzeri allestito dal Milan ci sono dunque una serie di scenari, dal congelamento della decisione al rinvio alla stessa Camera Giudicante per riesaminare la posizione. La peggiore ipotesi è, ovviamente, la conferma eventuale della sentenza precedente con l’esclusione dall’Europa League. Il Corriere della Sera scrive che il club ha fretta e già oggi potrebbe inviare la domanda di appello al TAS di Losanna.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it