Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – La prossima stagione del Milan sta ufficialmente per cominciare, il raduno di Milanello avverrà il 9 luglio a ranghi ancora ridotti, ma le incertezze restano ancora tante, troppe per iniziare al meglio la preparazione estiva.

Chi come al solito ci metterà la faccia e non accuserà nessuno stato emozionale particolare è Gennaro Gattuso, il tecnico che si ritroverà impelagato nell’ennesima avventura tortuosa della sua carriera da allenatore. Dopo il caos di Creta e i vortici societari di Pisa, anche nella sua Milano l’ex centrocampista dovrà fare di necessità virtù per via dei tantissimi problemi interni. I contatti con Massimiliano Mirabelli sono giornalieri, per capire come si stanno evolvendo le situazioni societarie e di calciomercato, ma le idee generali sono ancora poco chiare, non proprio una situazione idilliaca per un allenatore che deve programmare la stagione.

Gattuso, come scrive la Gazzetta dello Sport, è maniacale, è abituato a progettare tutto, dagli allenamenti singoli alle partitelle amichevoli. E’ meticoloso e voglioso di lavorare, ma in questo periodo anche l’ansia si fa strada nell’animo del tecnico, che partirà con un Milan tutt’altro che completo, con una rosa sia da sfoltire dagli esuberi che ancora da rinforzare con almeno altri 2-3 acquisti utili. Per non parlare dell’incertezza sulla partecipazione in Europa League: Gattuso da leader ha chiamato personalmente i suoi calciatori rassicurandoli sulla questione, confermando che il Milan sarà competitivo a prescindere dalla partecipazione alle coppe europee. Ma il tempo stringe, le lancette corrono e la prossima stagione si avvicina sempre più. Servirà il Gattuso più rabbioso, concentrato e motivato per lavorare davvero bene.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it