Massimo Mirabelli
Massimo Mirabelli (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – I tifosi del Milan stanno vivendo un’estate completamente diversa rispetto all’anno scorso. Massimiliano Mirabelli sarà costretto infatti ad una campagna acquisti senza grandi investimenti.

La società di via Aldo Rossi sta vivendo un periodo particolarmente delicato. In questo momento Yonghong è impegnato su altri fronti e l’esclusione del club dall’Europa League non aiuta dal punto di vista economica. Il club dovrà fare di necessità virtù in modo da rispettare i parametri del Fair Play Finanziario. Marco Fassone ha già spiegato che sarà un calciomercato di equilibrio fra le entrate e le uscite. La conferma è arrivata anche da Mirabelli.

Intervistato stamattina da Sky Sport, il direttore sportivo del Milan ha spiegato quali erano i piani iniziali di questo calciomercato: “L’anno scorso quando abbiamo costruito la squadra pensavamo di fare una base giovane e solida, per mettere poi tre giocatori importanti quest’anno”. Piani però che la società non potrà rispettare per motivi evidenti: “Purtroppo rispetto all’anno scorso ci è capitata qualche entrata in meno, dalla Cina o da altre cose, forse non faremo l’Europa League”.

Il dirigente rossonero non può quindi operare in entrata al momento. Per adesso ha acquistato soltanto Alen Halilovic, Pepe Reina e Ivan Strinic perché a parametro zero. Ora bisognerà attendere le uscite per comprare: “Ne pagherà il mercato, che sarà a zero. Dovremo avere tante idee, stiamo lavorando”. Ha concluso Mirabelli. Che attende la cessione di Nikola Kalinic all’Atletico Madrid per iniziare ad operare. Si è parlato molto di Simone Zaza come sostituto del croato, trattativa però smentita dallo stesso diesse.

 

Redazione MilanLive.it