Antonio Donnarumma
Antonio Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’etichetta di “fratello di” ha sempre avuto un’accezione negativa. Se ci aggiungiamo anche la parola “parassita”, poi, è ancora peggio.

È successo questo, e molto altro, ad Antonio Donnarumma, che oggi compie 28 anni. Un anno, per lui, parecchio difficile nel rapporto con i tifosi e anche con la stampa, che lo hanno preso di mira fin dal primo momento. Oltre a tutta la vicenda che riguarda suo fratello Gigio (in molti lo hanno visto come un burattino mosso da Mino Raiola per i suoi interessi), Antonio è finito nella polemica soprattutto per quel contratto da un milione a stagione per un ruolo da terzo portiere. Un astio che, però, ha trovato un momento di serenità, precisamente la sera del 27 dicembre scorso.

Quella sera c’era da giocare il derby di Coppa Italia contro l’Inter, valido per l’accesso alle semifinali. Con Gianluigi e Marco Storari infortunati (quest’ultimo durante il riscaldamento), Gennaro Gattuso dovette per forza schierare Antonio, fra i timori e le preoccupazioni dei tifosi. E invece il più grande dei fratelli Donnarumma risposte alla grande con una prestazione sontuosa, che permise al Milan di battere i cugini e di continuare il cammino nella coppa di lega.

Da quella sera qualcosa è cambiato nei suoi confronti. “E finalmente li hai fatti stare zitti“, scrisse la sua compagna sui social dopo la partita. Per il resto della stagione, poi, fece soltanto un’altra apparizione, contro il Ludogorets nel ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League (anche quella partita chiusa col clean sheet, cioè con la porta inviolata). Durante questo primo anno in rossonero è arrivata anche una grande gioia personale: la nascita del suo primogenito, Mattia Alfonso.

Insomma, un anno difficile ma con momenti di grande soddisfazioni, in campo e fuori. Auguri di buon compleanno, Antonio.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it