Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il club rossonero è ufficialmente passato sotto il controllo del fondo Elliott Management Corporation, che è subentrato alla proprietà cinese risultata inadempiente nel saldare il suo debito.

Eppure Yonghong Li aveva provato fino all’ultimo a trovare una soluzione per cedere il Milan. Una soluzione, però, tardiva. Il suo scopo era chiudere un accordo con un soggetto che potesse coprire subito l’esposizione debitoria verso Elliott, lasciando a lui il 30% delle quote del club. Nonostante alcune trattative effettuate, la principale con il miliardario italo-americano Rocco Commisso, non è stata raggiunta alcuna intesa. E dunque l’hedge fund di Paul Singer ha potuto procedere con l’escussione del pegno sulle azioni rossonere.

Il quotidiano La Repubblica stamane svela che ad essersi interessati al Milan nelle scorse settimane sono stati un broker degli Emirati Arabi Uniti, emissari di un oligarca russo, soggetti americani e anche Sela Sport. Quest’ultima rappresenta il braccio sportivo della famiglia reale saudita. Ha fatto l’ultima proposta giunta a Yonghong Li, però ormai fuori tempo massimo. Il club è divenuto di proprietà di Elliott, che pare intenzionato a gestirlo per un po’ di tempo prima di una nuova eventuale cessione. Paul Singer ha dichiarato di volerlo riportare al top in Europa con un progetto di lungo periodo. Vedremo…

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it