Massimiliano Mirabelli
Massimiliano Mirabelli (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Sembrava arrivato ad un punto di svolta il calciomercato Milan. Infatti in questi giorni si è parlato di accordi raggiunti per alcune cessioni, poi però bloccate dal cambio di proprietà.

Nikola Kalinic all’Atletico Madrid e Manuel Locatelli al Sassuolo le trattative più calde e sicuramente più fruttuose dal punto di vista economico per il club rossonero. Per quanto riguarda il croato, ci sarebbe stata un’accelerata degli spagnoli proprio in queste ore. Sulla cessione del giovane centrocampista, invece, avrebbe posto il veto Elliott Management Corporation, non del tutto convinta da questa operazione (così come tifosi e allenatore). Se non dovessero esserci novità nel corso della prossima settimana, è probabile che la situazione si sblocchi dopo l’assemblea dei soci di sabato 21 luglio.

Senza almeno una di queste cessioni non può decollare il calciomercato in entrata. La società è stata chiara: quest’estate bisogna fare di necessità virtù e tenere i conti in equilibrio. Questo significa che la campagna acquisti sarà finanziata dalle cessioni. Ma Kalinic e Locatelli non sono gli unici in uscita. In rosa ci sono tanti esuberi, a partire da Gustavo Gomez, che proprio non riesce ad accordarsi con il Boca Juniors. Su di lui ci sarebbe anche l’Udinese, che avrebbe chiesto informazioni anche per Cristian Zapata.

Tutta da definire anche la situazione dei rientri dei prestiti. Andrea Bertolacci avrebbe dato segnali positivi a Gennaro Gattuso in questi primi giorni di ritiro e potrebbe rimanere. Per lui si era parlato di un accordo già raggiunto per il ritorno al Genoa, bloccato però al momento da questa valutazione in corso. Carlos Bacca, invece, che non rientra nei piani del club (l’attacco va sfoltito), è ancora in vacanza dopo l’impegno Mondiale con la Colombia. Si potrà avere un’idea più chiara soltanto al rientro.

Altri nomi in uscita sono: Luca Antonelli, Ignazio Abate, Riccardo Montolivo e José Mauri. Di questi quattro, però, non è stata ancora definita nessuna cessione. Nemmeno quella di Antonelli, che sembrava ormai ad un passo dal Frosinone, ora invece è spuntato il Torino. Per quanto riguarda gli altri tre, invece, nessuna indiscrezione nuova da segnalare. Insomma, un caos generale che andrebbe risolto il prima possibile.

 

Redazione MilanLive.it