Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo le cronache di radiomercato di questi giorni Jesus Suso sarebbe uno dei possibili sacrificabili in casa Milan, un elemento pronto a partire per il bene delle casse rossonere.

Impossibile in realtà capire se davvero il club rossonero stia pensando ad una cessione onerosa del proprio esterno spagnolo, o se invece è considerato intoccabile all’unanimità. Ma le notizie che arrivano sul fronte Suso sono significative, come riportato oggi dal Corriere dello Sport; la clausola rescissoria da 38 milioni di euro presente sul contratto, da poco rinnovato, del calciatore iberico è ufficialmente scaduta da qualche giorno. Vale a dire che non è più valida, ne’ per i club italiani ne’ per quelli esteri, l’opzione di pagare tale cifra per facilitare la trattativa e trovare un accordo in maniera autonoma con Suso e con il suo entourage.

D’ora in poi chiunque voglia ingaggiare Suso dovrà passare per il dialogo con il Milan, che avrà dunque assoluto controllo decisionale sul futuro del suo numero 8. Suso ha un contratto ancora lungo e dunque non c’è nessuna fretta per i rossoneri di trattarne la cessione, a meno che non si presenti un’offerta talmente ghiotta da far tentennare chiunque. Cosa che al momento è da escludere visto che formalmente nessuna società si è fatta avanti con una proposta concreta; lo spagnolo in Italia piace alla Roma e al Napoli, che però dovrebbero prima sfoltire ampiamente le proprie rose. E’ stato sondato all’estero da Atletico Madrid, Liverpool e Chelsea, ma per ora non si muove una foglia in tal senso.

Insomma Suso al momento è sempre più vicino alla permanenza nel Milan di mister Gattuso, colui che più di tutti spinge per l’incedibilità dell’esterno mancino, elemento imprescindibile del suo 4-3-3 nel ruolo di ala destra. Ma il mercato è ancora lungo, è inevitabile che nuove voci e rumors possano riguardare Suso in prima persona.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it