Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ bastata la sentenza ufficiale di ieri mattina del TAS di Losanna per far cambiare quasi tutte le strategie future in casa Milan.

I rossoneri hanno ottenuto il ripristino della qualificazione all’Europa League e dunque anche i rispettivi introiti che spetteranno al club grazie alla partecipazione a tale competizione. Inoltre, con maggiori certezze sul futuro che arrivano soprattutto dalla nuova gestione Elliott Management, il Milan può ora letteralmente blindare alcuni suoi gioielli; ovvio che per il bene delle casse e del bilancio non è da escludere la partenza di almeno un ‘big’ (si parla di Leonardo Bonucci verso il PSG) ma la rosa di Gennaro Gattuso non verrà ridimensionata in toto come si pensava.

Come scrive il Corriere dello Sport ad esempio i rossoneri sembrano pronti a bloccare sul nascere ogni tentativo esterno per Jesus Suso: lo spagnolo, già tra i migliori in campo ieri nel test contro il Novara, è considerato ora un intoccabile, visto che la clausola rescissoria da 38 milioni è scaduta e la proprietà Elliott non ha intenzione di sacrificarlo sul mercato in uscita. Suso dunque sarà uno dei leader del nuovo Milan, così come Manuel Locatelli, ieri titolare nell’amichevole e praticamente blindato dopo i rumors di una sua cessione verso il Sassuolo. Operazione frenata da Elliott stessa che ha deciso di non cedere a cuor leggero i giovani talenti scuola Milan come Locatelli stesso.

Un altro elemento vicino alla permanenza è Andrea Bertolacci: Gattuso sembra convinto di trattenerlo e ieri con l’agente Lucci si è persino parlato di un rinnovo contrattuale che potrebbe sancire un proseguo di avventura rossonera per il centrocampista, nonostante le voci sul ritorno al Genoa.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it