Hernan Crespo
Hernan Crespo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un attaccante argentino di primissima qualità e senso del gol torna a vestire la maglia del Milan per cercare di riportare in alto la squadra rossonera dopo i flop offensivi degli ultimi anni.

Gonzalo Higuain è praticamente il nuovo centravanti del Milan, in attesa dell’ufficialità che arriverà oggi dopo le visite mediche di oggi e l’ok sull’affare totale con la Juventus che ha ceduto anche Mattia Caldara ai rossoneri. Il ‘Pipita’ potrà prendere l’eredità di Hernan Crespo, altro straordinario bomber argentino che nella stagione 2004-2005 regalò gol e prestazioni indimenticabili ai tifosi rossoneri, seppur per una sola annata nella sua carriera.

News Milan, Crespo esalta Higuain: “Cambierà il volto alla squadra”

Crespo, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha dato il suo positivo parere sul colpaccio che aiuterà il Milan ad essere letale in attacco: “L’arrivo di Higuain varrà tanti gol e tanta personalità. Se lo scorso anno il Milan è arrivato sesto senza le reti di Kalinic e André Silva, con lui arriveranno in Champions League. Farà almeno 20 gol, è un centravanti impressionante e il mio amico Gattuso si divertirà molto con lui. Può cambiare il volto di una squadra. E’ un centravanti moderno e antico allo stesso momento, che ti fa giocare in un certo modo. Domina in mezzo all’area, ma partecipa anche alla manovra aprendo gli spazi per i compagni e soprattutto è sempre disponibile a ripiegamenti difensivi”.

L’ex centravanti tra le altre di Parma, Lazio e Inter ha poi parlato dell’utilizzo di Higuain in chiave tattica: “Nel 4-3-3 Gattuso lo schiererà come punta centrale nel tridente. Due ali ai fianchi pronte a imbeccarlo e poi lui fa reparto da solo. Taglia le difese a fette e poi è molto furbo: si nasconde e al momento giusto colpisce”. 

Crespo ha poi concluso la sua analisi sugli altri reparti del Milan: “La coppia Caldara-Romagnoli mi piace moltissimo. Affidabili, giovani e con grandi margini di miglioramento. Sulla destra, se Conti è finalmente guarito, ci sarà la giusta spinta, mentre a sinistra Strinic va benissimo. A centrocampo servirebbero più muscoli perché al momento vedo solo Kessie con quelle caratteristiche. Ma bisognerà vedere Gattuso come vuole impostare la squadra”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it