Andrè Silva
Andrè Silva (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Un repulisti generale d’altri tempi quello messo in pratica dal nuovo Milan, che in una settimana ha praticamente dato un colpo di spugna totale alle operazioni più onerose dello scorso anno.

Il lavoro del duo Fassone-Mirabelli è stato cancellato con le cessioni già avvenute di Leonardo Bonucci, tornato alla Juventus per sua volontà evidente, e di Nikola Kalinic che dopo una stagione terribile al Milan è emigrato in Spagna, direzione Atletico Madrid. E sempre nella penisola iberica è ormai destinato con certezza anche il secondo acquisto più caro della breve era cinese in rossonero.

Calciomercato Milan, ormai André Silva è ai saluti

André Silva, attaccante classe ’95 costato 38 milioni di euro solo un anno fa per strapparlo dal Porto, sta per dire addio al Milan dopo una stagione davvero strana. Bomber in Europa League, fantasma in campionato dove sia Vincenzo Montella che Gennaro Gattuso lo hanno schierato con estrema parsimonia, come a far intendere di non fidarsi troppo della gioventù di Silva, forse considerato troppo acerbo e leggero per competere in un campionato così tattico e difensivista come quello italiano.

Come scrive la Gazzetta dello Sport Silva è la seconda vittima di Gonzalo Higuain dopo il già citato Kalinic, visto che con l’arrivo del ‘Pipita’ l’attacco del Milan ha una fisionomia molto diversa e il bisogno di liberarsi di qualche zavorra pesante. Il giovane portoghese è ormai ad un passo dal Siviglia, che lo prenderà in prestito con diritto di riscatto di poco superiore ai 30 milioni di euro. Nessun tesoretto in favore del Milan per questa operazione in uscita, ma un risparmio di 2 milioni netti a stagione che fa comodo alle casse di via Aldo Rossi per poter ingaggiare al suo posto un nuovo elemento, più utile e funzionale. Magari un esterno d’attacco che non vada ad intaccare l’egemonia di Higuain nel ruolo di centravanti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it