Samuel Castillejo
Samuel Castillejo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Duttile, tecnico e rapido. Le caratteristiche di Samu Castillejo sono quelle che servivano al Milan per rinforzare in maniera definitiva il proprio tridente d’attacco, o quanto meno donare un’alternativa importante.

Oggi dovrebbe chiudersi la trattativa con il Villarreal che porterà questo calciatore classe 1995 dalla Spagna all’Italia, per la sua prima esperienza estera in carriera. Un elemento come detto molto dinamico, perfetto per essere considerato il vice-Suso come ala destra offensiva, ma abile anche a giocare sulla corsia opposta, da esterno sinistro puntando la linea di fondo e facendo partire cross al bacio per i compagni.

La particolarità relativa a Castillejo, secondo il racconto del Corriere dello Sport, è l’attaccamento alla propria famiglia. Quando era ancora un ragazzino era stato adocchiato dall’Atletico Madrid, ma preferì accettare l’offerta del Malaga, squadra della sua città dove il padre lavorava come guardia civile. Una splendida stagione agli ordini di Javi Garcia poi il contatto con il Villarreal e l’offerta da 8 milioni che generò il trasferimento di Castillejo nella squadra levantina. E il ragazzo, cuore d’oro e ‘cocco’ dei genitori, scelse di portare con se’ mamma e papà sulla costa mediterranea per non abbandonare il suo nucleo familiare. Fosse per lui avrebbe portato a Villarreal anche i fratelli, ma le esigenze personali lo impedirono.

Ora il buon Samu a 23 anni è pronto a volare a Milano, verso un calcio diverso ma nel quale si può imporre con grande qualità. Mamma e papà pronti a seguirlo senza remore, anche se il talentino della città di Pablo Picasso ormai si è fatto uomo e campione a tutti gli effetti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it