Leonardo e Paolo Maldini (foto AC Milan)

MILAN NEWS – Per molti tifosi milanisti sarà come un dolcissimo amarcord, un ritorno con la memoria ai fasti migliori della società rossonera di qualche decennio fa.

Venerdì sera, in vista di Milan-Roma valida per la terza giornata di campionato, lo stadio di San Siro riaccoglierà due pezzi da novanta del Milan del passato: Leonardo e Paolo Maldini torneranno presso la Scala del calcio con addosso un ruolo ufficiale e centrale per il club rossonero. Un ritorno molto sentito per entrambi, calciatori molto amati in passato ma che non si sono lasciati benissimo con parte della tifoseria più calda.

Come scrive il Corriere dello Sport, Leonardo è stato considerato calciatore elegante e di qualità, protagonista dello Scudetto 1998-99 sotto la guida di Zaccheroni. Da osservatore prima e da allenatore poi aveva continuato l’avventura rossonera, bruscamente interrotta nel 2010 per volere di Silvio Berlusconi. Il suo passaggio rapido ma doloroso sulla panchina dell’Inter l’anno successivo non è stato perdonato da diversi supporter milanisti, che difatti lo hanno accolto freddamente nel suo nuovo incarico attuale di direttore dell’area tecnica.

Accoglienza sicuramente più calorosa riceverà la bandiera Paolo Maldini, per 24 anni leader difensivo del Milan; la storia però racconta che nel 2009, nel giorno del suo addio da San Siro, l’ex capitano fu criticato da una parte della Curva che non aveva gradito alcune uscite forti (ma da leader vero) di Maldini. Ironia della sorte quella domenica di addii si giocava Milan-Roma, stesso incrocio previsto per venerdì quando i due dirigenti ‘in pectore’ ritroveranno il calore e l’abbraccio di San Siro.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it