Andrea Conti
Andrea Conti (©Getty Images)

NEWS MILAN – Negli ultimi anni l’Atalanta ha sfornato tantissimi talenti, valorizzati in campo da Gian Piero Gasperini. Molti di questi sono stati ceduti ai top club italiani.

Il Milan è la squadra che ne ha di più: a partire da Giacomo Bonaventura e Riccardo Montolivo, anche loro cresciuti nel fiorente vivaio orobico, per finire dai più recenti Franck Kessié, Andrea Conti e Mattia Caldara. I tre sono ancora molto giovani e tutti li considerano il futuro del club. Sul centrocampista ivoriano non c’è nessun dubbio: come sottolineato dalla Gazzetta dello Sport, ha conquistato il Diavolo con tutta la sua potenza, fisica e caratteriale. L’inizio di campionato è stato positivo, con tanto di gol alla Roma, dopo una prima stagione discreta ma continua. Da lui ci si aspetta ancora di più. Classe 1996, è il più giovane dei “Gasp boys” rossoneri e ha ancora ampi margini di miglioramenti.

La Gazzetta dello Sport si è soffermata su Caldara, che non si è ancora inserito negli schemi del Milan. A Cagliari starà ancora in panchina, ma Gennaro Gattuso punta forte di su lui. Infine c’è Conti, sicuramente quello più sfortunato. Solo cinque le partite ufficiali con la maglia rossonera, è fermo esattamente da un anno a causa dell’infortunio al ginocchio sinistro, con tanto di ricaduta. Il mese prossimo dovrà rimettersi in condizione e farà i conti con la forte concorrenza di Davide Calabria, diventato intanto una pedina importante dello scacchiere rossonera.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it