Gennaro Gattuso Jesus Suso
Gennaro Gattuso e Jesus Suso (©Getty Images)

MILAN NEWS Suso incanta con la maglia del Milan e della nazionale, ma Gennaro Gattuso vuole ancora di più. Forse anche giustamente. Perché ora, nel pieno della maturità, e aumentando la concentrazione, potrebbe arrivare il definitivo salto di qualità.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport di oggi, il tecnico chiede in particolare tre cose al proprio fantasista. Punto uno: cambiare lo spartito il più possibile durante il match, con movimenti anche differenti e nuove soluzioni. Secondo aspetto: migliorare ancora di più un’intesa che nel frattempo già cresce con Gonzalo Higuain. Infine, ma non meno importante, tentare maggiormente la conclusione in porta. Perché finora, malgrado prestazioni da trascinatore e giocate illuminanti, l’ex Liverpool ha avuto enormi difficoltà col goal. Le potenzialità per migliorare ulteriormente ci sono, il mister ne è convinto e occorre solo lavorarci su per aumentare le opzioni offensive.

Intanto il 24enne di Cadice ieri ha parlato in patria della nuova era rossonera. La rosea ne riporta alcune dichiarazioni: “In effetti con la proprietà cinese era un pasticcio, da quando sono entrati gli americani è cambiato tutto. Vedere nella dirigenza persone che sanno di calcio come Leonardo e Maldini è rassicurante. Se chiedo consigli a Paolo? Sì, anche se è uno che osserva molto e parla poco. Ma ci è sempre vicino e s’impone per quello è, prima ancora che per le sue azioni”. Immancabili parole al miele anche per l’allenatore: “In campo posso divertirmi, merito dello stile di gioco di Gattuso che somiglia a quello della Spagna. Rino allena con passione e intensità, come quando era calciatore, ma fuori dal campo si può parlare con lui di tutto. Come persona è davvero il numero uno”. 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it