Gordon Singer
Gordon Singer e Paolo Scaroni (foto twitter)

MILAN NEWS – Quello di questa sera a San Siro non sarà un derby importante solo per il campo e per la classifica, ma anche per le imminenti questioni societarie in zona Milano.

Infatti, come riporta oggi Tuttosport, Inter-Milan sarà il derby del cosiddetto ‘disgelo‘ tra i due club rivali; negli ultimi tempi infatti le due proprietà, entrambe di origine cinese, non avevano avviato buoni rapporti tra loro, in particolare per colpa dell’ex proprietario milanista Yonghong Li. C’era assoluta freddezza tra la proprietà Suning dell’Inter e la cordata cinese di mister Li che guidava il Milan, vista la scomodità di quest’ultimo considerato in patria un personaggio poco affidabile, come poi si è dimostrato di recente.

L’addio fugace di Yonghong Li e l’arrivo della nuova proprietà gestita dal fondo americano Elliott Management ha riavvicinato il Milan ai rivali dell’Inter, sia nei rapporti diplomatici sia nei dialoghi per quanto riguarda l’impiantistica cittadina e il futuro dello stadio di San Siro, di cui finalmente si sta discutendo con maggiore serenità ed intenzioni comuni. Inoltre sarà anche il derby tra la seconda e la terza ‘potenza’ economica del nostro calcio: dopo la Exor, società che gestisce i conti della Juventus, l’azienda Suning è la più ricca della Serie A con un valore di proprietà da 70 miliardi di euro, seguita dai rossoneri di Elliott con 30 miliardi di euro.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it