Paolo Maldini
Paolo Maldini (Foto AC Milan)

MILAN NEWS – La serenità e la professionalità di un mostro sacro come Paolo Maldini si è dissolta nella strana serata di Varese dello scorso weekend.

L’ex capitano si è scagliato, insieme al terzino Andrea Conti, contro l’arbitro Colombo, giovane direttore di gara di Milan-Chievo Verona, gara del campionato Primavera. Reazione feroce quella di Maldini al termine della sfida, con tanto di aggressione verbale negli spogliatoi ripresa poi dai giudici di gara e che hanno portato ad una pesante squalifica sia il dirigente milanista, sia il terzino rossonero (per rileggere gli episodi del match CLICCA QUI).

Pare che Maldini si sia adirato con l’arbitro per alcuni atteggiamenti tutt’altro che professionali del sig. Colombo, che avrebbe insultato e provocato i giovani milanisti ed in particolare il figlio Daniel, apostrofato come calciatore ‘scarso’ e anche peggiore del fratello maggiore Cristian. Maldini non l’ha presa bene e ha inveito pesantemente contro l’arbitro, andandosi a beccare una squalifica che non ha certamente fatto piacere alla società rossonera. Secondo il Quotidiano Nazionale pare che ne’ i membri di Elliott Management e ne’ il d.t. Leonardo siano concordi con la caduta di stile di Maldini, aspramente criticato per aver esagerato nelle proteste e dato un’immagine non rassicurante del Milan odierno.

Tutte da valutare certe indiscrezioni, ma sicuramente la proprietà milanista ha contattato e messo sotto contratto Maldini per ottenere maggior rispetto e credibilità, non certo per vedere la storica bandiera beccarsi una squalifica così severa e inutile.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it