Andrea Conti
Andrea Conti (foto acmilan.com)

NEWS MILAN – La scorsa settimana il Giudice Sportivo ha squalificato Andrea Conti dopo Milan-Chievo, match del campionato Primavera. Motivo? Frasi offensive nei confronti dell’arbitro.

La società ha fatto subito ricorso. Per lui così come per Paolo Maldini, anche lui squalificato per lo stesso motivo. Il ricorso non è andato benissimo: respinto quello per il calciatore, accolto solo parzialmente per il dirigente rossonero. Intanto la società di via Aldo Rossi ha pubblicato un comunicato ufficiale in merito alla sua posizione sulla scelta di confermare la squalifica di tre giornate del campionato Primavera a Conti.

La squalifica per tre turni inflitta ad Andrea Conti impone al Milan di fare chiarezza. Si tratta di un provvedimento severo che impatta sulla reputazione di un nostro atleta, Andrea, il cui comportamento dentro e fuori dal campo è sempre stato inappuntabile, un esempio per compagni e avversari, in linea con i valori di rispetto e correttezza che fanno parte del Milan da sempre“, ha scritto il Milan sul proprio sito ufficiale.

Il club continua: “Vogliamo evitare che questo caso venga chiuso attraverso una semplice sentenza, senza valutarlo nel suo contesto facendo chiarezza su tutto. Il Milan lo reputa un atto dovuto, non solo per rispetto verso chi ha subito le conseguenze di questo spiacevole episodio, ma anche verso i giovani e i tanti appassionati di calcio che amano questo sport non solo per l’aspetto sportivo, ma anche per il suo valore sociale e educativo“.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it