Marco Fassone
Marco Fassone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Gli strascichi della gestione cinese del Milan post-Berlusconi sono ancora in corso. Chi ultimamente ha fatto molto parlare di sé è stato Marco Fassone, allora amministratore delegato del club.

(Per aggiornamenti H24 sul MilanCLICCA QUI!)

L’ex dirigente infatti ha mosso causa giudiziaria contro il Milan per il licenziamento definito “ritorsivo”, chiedendone l’annullamento. Il club rossonero dal canto suo ha presentato un dossier nel quale ha riportato le colpe di Fassone nella gestione della società rossonero nell’arco di tempo in cui è stato in carica. Addirittura nei giorni scorsi si è scoperto che l’ex a.d. aveva fatto pedinare 4 giornalisti: indiscrezione peraltro confermata dal diretto interessato. Oggi il quotidiano Repubblica riferisce che Fassone avrebbe chiesto un risarcimento in denaro vicino ai 30 milioni di euro. Soldi che dovrebbe sborsare l’attuale dirigenza milanista.

Il lavoro dell’attuale a.d. scelto dalla famiglia Singer, Ivan Gazidis, dovrà affrontare numerose problematiche: dall’esame del ricorso al Tas contro i paletti finanziari della sentenza Uefa, da un mercato in austerity e dalla causa sopracitata con l’ex ad
Fassone, che tra danni morali e biologici per il licenziamento e mancati emolumenti ha chiesto – ribadiamo – una trentina di milioni di euro.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it