Bologna-Milan, contatti per Laxalt: le ultime

Diego Laxalt Emil Audero
Diego Laxalt e Emil Audero (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Meno di quattro giorni per completare le operazioni di riparazione. Le società di Serie A continuano a muoversi in questo finale di calciomercato invernale.

Il Milan, tra le più attive e discusse in generale, dopo aver concluso due acquisti importanti come quelli di Paquetà e di Piatek potrebbe iniziare a pensare seriamente ad alcune uscite. Importante per l’economia della rosa di Gennaro Gattuso sarebbe sfoltire la squadra cercando di mandare altrove almeno 3-4 elementi poco utilizzati finora.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, il Bologna fa sul serio per Laxalt

Uno dei calciatori che il Milan potrebbe ‘sacrificare’ in questi ultimi giorni è l’uruguayano Diego Laxalt, esterno mancino che i rossoneri hanno ingaggiato dal Genoa nella scorsa sessione estiva. Il classe ’93 non è riuscito a dare una sterzata alla sua stagione: 14 presenze in campionato finora collezionate dal calciatore sudamericano, la maggior parte delle quali però partendo dalla panchina.

Colui che doveva rappresentare un rinforzo importante per la fascia sinistra del Milan si è finora dimostrato un calciatore non proprio pronto per giocare ad alti livelli. Ecco perché i rossoneri stanno valutando la cessione di Laxalt, più probabile e concreta visto l’interesse del Bologna che negli ultimi giorni avrebbe intensificato i contatti con il Milan per regalarsi a fine mese questo importante rinforzo.

Un intoppo, secondo Tuttosport, però c’è: il Bologna offre un prestito secco o con diritto di riscatto per Laxalt, mentre il Milan pretende la certezza di un’acquisizione a titolo definitivo dell’esterno a fine stagione. I contatti proseguiranno nelle prossime ore, con Laxalt che sembra propenso a tornare in Emilia-Romagna, dopo l’esperienza con la squadra rossoblu già praticata nella stagione 2013-2014, quando l’ex genoano era ancora un talento in erba con pochissima maturità e continuità sulle spalle.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it