gennaro gattuso atalanta milan
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

Gattuso è riuscito a riportare il Milan nelle zone alte della classifica. Oggi è già fra i big e l’obiettivo è il rinnovo di contratto.

NEWS MILAN – Il condottiero del Milan è soltanto uno: Gennaro Gattuso. Il tecnico ha iniziato quest’avventura la scorsa stagione ed è stato confermato per quella in corso. E sono sempre più alte le probabilità di vederlo ancora sulla panchina rossonera anche l’anno prossimo.

Per lui sarebbe la terza stagione consecutiva da allenatore del Diavolo. Un “privilegio” riservato soltanto a cinque grandi nomi: Arrigo Sacchi, Fabio Capello, Alberto Zaccheroni, Carlo Ancelotti e Massimiliano Allegri. Come riportato dal Corriere dello Sport, dal 1984 ad oggi si sono susseguiti sedici tecnici, compresi anche i bis di Sacchi e Capello. Ma il più grande merito di Rino è quello di essere uscito indenne da ben due cambi di proprietà. Un record assoluto. Per il Milan e probabilmente nell’intera Europa. E lo ha fatto con professionalità e abnegazione. Un lavoro che lo ha portato oggi a valorizzare molti calciatori della rosa e a giocarsi la qualificazione in Champions League.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Milan, Gattuso è già fra i big

Nei 119 anni di storia, l’allenatore più longevo del Milan è Ancelotti con sette anni e otto mesi consecutivi. Tanti altri, da Tabarez a Vincenzo Montella, non hanno avuto questa fortuna e sono durati molto meno. Ora c’è Rino Gattuso, che ha un importante fattore a favore: come Liedholm, Capello e Ancelotti, l’ex centrocampista è l’allenatore ad aver vinto qualcosa con la maglia rossonera da calciatore. Adesso l’obiettivo è portare a casa qualche trofeo anche dalla panchina. Non è facile: ci ha provato con la Coppa Italia lo scorso anno, poi con la Supercoppa Italiana. In entrambe le occasioni è stato battuto dalla Juventus. Che però quest’anno non potrà arrivare fino in fondo alla Coppa Italia perché uscita ai quarti per mano dell’Atalanta. Può essere la volta buona… In ogni caso, Gattuso ha conquistato tutti. Lo aveva già fatto lo scorso anno, ma ad oggi la stima nei suoi confronti è ancora più forte. Ovviamente per i risultati raggiunti e per la gestione dello spogliatoio in situazioni molto difficili. Rino ha sempre mantenuto la calma, ha saputo isolare la squadra da tutto il resto ed è stato contraccambiato. L’abbraccio con Hakan Calhanoglu dopo il gol di Bergamo riassume quello che è il rapporto fra l’allenatore e i calciatori. Un tecnico così merita di rimanere per tanti anni. Per adesso il contratto è in scadenza nel 2021, quindi non c’è fretta. Ma se il Milan dovesse arrivare quarto, la società potrebbe premiarlo con un prolungamento.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE – Milan, in estate colpi mirati. Riscatto Bakayoko priorità

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it