Gonzalo Higuain Chelsea
L’esultanza di Higuain in Chelsea-Huddersfield (©Getty Images)

Niente da fare per il Chelsea. Il noto club londinese dovrà rinunciare al calciomercato in entrata per le prossime due sessioni, quella estiva del 2019 e quella invernale di inizio 2020.

Una notizia già nota ma confermata ufficialmente ieri dalla Commissione Disciplinare della FIFA, che ha respinto la richiesta del Chelsea di sospendere il blocco del mercato nelle prossime due sessioni. Tale punizione era stata comminata dal massimo organo calcistico internazionale per alcune irregolarità riscontrate nel trasferimento di calciatori Under-18, casi per i quali la FIFA e anche l’UEFA non transigono assolutamente.

La società di Roman Abramovich aveva già presentato ricorso lo scorso mese, ma ieri è arrivato il secco no anche alla possibilità di riparire il mercato del Chelsea a giugno, almeno fino al termine della procedura processuale, per poi chiuderlo e bloccarlo nuovamente in caso di pena confermata definitivamente. Gli inglesi promettono battaglia, visto che nei precedenti casi di Real, Atletico Madrid e Barcellona era stata prevista una iniziale sospensione della pena.

Una brutta notizia per i ‘Blues‘ e per i suoi tifosi, ma anche per la Juventus che rischia di non poter vendere a titolo definitivo Gonzalo Higuain, ex centravanti del Milan che dovrebbe essere riscattato dal Chelsea a giugno del prossimo anno.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it