Home Milan News Vibrazioni San Siro: Milan e Inter si rivolgono alla commissione

Vibrazioni San Siro: Milan e Inter si rivolgono alla commissione

Stadio san siro giuseppe meazza
Stadio Giuseppe Meazza – San Siro (©Getty Images)

NEWS MILAN – In questi mesi si deciderà il futuro di San Siro. Milan e Inter sembrano aver già deciso: addio allo storico impianto per costruire un nuovo stadio, più moderno e soprattutto di proprietà.

Il vecchio ‘Giuseppe Meazza’ verso la demolizione. Ma in questi giorni l’argomento è un altro, ovvero le anomale vibrazioni del terzo anello verde. il ‘Corriere della Sera’ ha fornito gli ultimi aggiornamenti su questa delicata questione. Ieri si è giocata Inter-Roma e quel settore, come al solito, è stato occupato dai tifosi ospiti. La loro disposizione ha subito una modifica rispetto al consueto: i 4mila sostenitori provenienti dalla capitale si sono posizionati centralmente, vicino alla torre. A decidere questa modifica sono stati Prefettura e Gos (gruppo operativo sicurezza). Scelta in base all’ordine pubblico, alla prevenzione di scontri e la gestione degli ultrà.

Oscillazioni San Siro: interviene la commissione

Non sarebbe stata quindi un’iniziativa per la questione delle oscillazioni. Che, stando ad una prima analisi, non avrebbero nulla di anomalo. Il terzo anello verde pare non avere problemi strutturali: il fatto che vibri e ondeggi non sembra essere un problema. Ma sia il Milan che l’Inter non vogliono lasciare nulla al caso e hanno intenzione di andare fino in fondo alla cosa, in modo da essere certi al cento per cento che non ci sia nessun tipo di rischio. Ecco perché, come scrive il ‘Corriere della Sera’, le due società si sarebbero riferite alla commissione di vigilanza. La prima squadra ad attenersi alle disposizioni sarà il Milan in vista della gara di Coppa Italia contro la Lazio mercoledì sera. E’ infatti previsto l’arrivo di circa 4mila tifosi biancocelesti, i quali andranno ad occupare proprio quel settore. Insomma, la situazione sembra tranquilla, ma il Milan e l’Inter non vogliono sottovalutare nulla. Come è giusto che sia.

 

Redazione MilanLive.it