Gennaro Gattuso AC Milan
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il Milan eliminato dalla Coppa Italia, sconfitto 1-0 a San Siro dalla Lazio: decisivo Correa nel secondo tempo, con un gol in contropiede su assist di Immobile. Gennaro Gattuso ha parlato nel post-partita su Rai Sport, e poi ha parlato in conferenza stampa.

Il mister rossonero come sempre è schietto e sincero nei giudizi post-gara. Ed in conferenza si è soffermato sull’aspetto fisico e mentale, per capire quale possa essere il vero problema di questa squadra che ha vinto una sola partita nelle ultime sei giocate: “Vanno di pari passo. Nel secondo tempo siamo entrati in campo male. Mi lascia preoccupato e perplesso il fatto che tutte le partite si assomiglino da un po’ di tempo a questa parte. Penso che si faccia fatica a far arrivare palloni davanti. Anche oggi nel secondo tempo abbiamo fatto 15-20 cross. Abbiamo avuto un’involuzione da un mese a questa parte. Alla prima difficoltà a livello fisico, a livello tecnico-tattico stiamo facendo una grandissima fatica. Le prestazioni di Piatek rispecchiano il momento che stiamo attraversando”.

Sui cori razzisti degli ultras della Lazio nei confronti di Tiémoué Bakayoko e Franck Kessie: “Bisogna fare i complimenti ai giocatori in campo. Già avevano cominciato nel pomeriggio. Spero che l’arbitro non abbia sentito, ma ieri abbiamo chiacchierato con i giocatori, dicendogli di essere un esempio”.

Un commento sulla prestazione di Mattia Caldara, a nostro avviso molto positiva in entrambe le fasi: “Penso che avesse solo bisogno di un’occasione. E’ stato bravo a farsi trovare pronto ed è stato molto bravo in fase difensiva, ma anche in impostazione”.

La squadra è con Gattuso? Ecco la sua risposta: “È normale che qualche domanda me la faccia. Da parte mia e da parte di tutti stiamo facendo un po’ di fatica e questo si tocca con mano. Stiamo provando a fare cose diverse. La preoccupazione più grande è come reagiamo. Si era vista un po’ di luce contro Lazio e Juve, poi abbiamo fatto due passi indietro. Non serve gridare. Sento che stiamo facendo fatica a fare i risultati. Mi sento il capitano di questa barca e sono quello che ha più responsabilità di tutti. Sono io uno dei primi responsabili, da un po’ di tempo a questa parte si fa fatica”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it