Juventus, De Sciglio: “Ecco perché ho lasciato il Milan”

Mattia De Sciglio Juventus Milan
Mattia De Sciglio (©Getty Images)

NEWS MILANMattia De Sciglio è un prodotto del settore giovanile rossonero e sembrava destinato a fare una grande carriera al Milan. I suoi inizi in Prima Squadra erano stati decisamente promettenti.

Addirittura aveva ricevuto un’investitura importante da Paolo Maldini, al quale qualcuno lo aveva esageratamente paragonato. Tuttavia, a causa di infortuni e prestazioni deludenti le sue quotazioni sono calate. Non erano rare le critiche dei tifosi, che lo beccavano sia a San Siro che sui social network. Una situazione generale non soddisfacente e che lo ha spinto a chiedere la cessione.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

News Milan, De Sciglio sull’addio e la scelta Juventus

Il terzino milanese si è trasferito a Torino nell’estate 2007, riabbracciando quel Massimiliano Allegri che lo aveva fatto esordire ai tempi del Milan. De Sciglio alla Juventus è felice e nell’intervista concessa a Calcio 2000 è tornato a parlare della sua scelta di approdare in bianconero: «Nell’ultimo periodo in rossonero ho subito tante critiche che mi hanno anche fatto male. Forse non me l’aspettavo, visto che ci ho messo sempre tutto me stesso. Stavo vivendo un periodo negativo al Milan, quindi avevo bisogno di cambiare. Ho trovato una società pazzesca, molto organizzata. Si avverte immediatamente la voglia di vincere che c’è nell’ambiente Juventus. È una mentalità che ti pervade, sin dai primi giorni in cui entri a far parte del gruppo aria».

Mattia ha proseguito parlando del rapporto con Allegri, allenatore che stima molto e col quale ha un ottimo rapporto: «Sono legato a lui perché ha sempre creduto in me sin dall’inizio della mia carriera. Ha avuto il coraggio di darmi spazio, nonostante fossi giovane e fosse un anno di transizione per il Milan. Difetti? Mi tartassa molto. Io mi innervosisco sul momento ma poi, a mente fredda, capisco che ha ragione e seguo sempre i suoi consigli».

 

Redazione MilanLive.it