Gennaro Gattuso e Gigi Buffon (©getty images)

NEWS MILAN – Nel mondo del calcio tutti amano Gennaro Gattuso. Personaggio unico, ma soprattutto un grande calciatore. Con il Milan e con la Nazionale ha vinto tutto. E sempre da leader.

Lo era anche ai Mondiali del 2006 in Germania. Suo grande amico è Gianluigi Buffon, con cui ovviamente ha condiviso quella straordinaria cavalcata. Intervistato da Alessandro Catellan a ‘EPCC’, il portiere del Paris Saint-Germain ha raccontato ciò che succedeva negli spogliatoi. La prima cosa che viene in mente all’ex Juventus riguarda proprio Gattuso e un altro vecchio milanista, Andrea Pirlo.

Sapevamo già che fra loro due c’è un rapporto che va ben oltre il calcio. Ed erano loro due a dare spettacolo. Buffon rivela un retroscena molto divertente: “Mi viene in mente Gattuso che con le nocche della dita tormentava la testa di Pirlo. Sì, forse è per questo che Andrea parla lento…”. Ma è anche vero che lo stesso Pirlo tormentava Gattuso su molti altri ambiti. Magari non con le mani, perché non sarebbe finita bene per lui…

Ma Buffon non si è limitato soltanto al lato scherzoso di Gattuso. Lo riconosce come un leader, e lo ha confermato anche per quanto riguarda quei Mondiali: “Nel corso della carriera i primi nomi di compagni trascinatori che mi vengono in mente sono quelli di Gattuso, Cannavaro e Materazzi”. Non è l’unico che dà a Rino questo riconoscimento. Chiunque abbia giocato con lui lo definisce come l’anima del gruppo. In campo e fuori. E lo sta dimostrando anche da allenatore, anche se qualcosa gli è sfuggita di mano.

REPUBBLICA – SAMPDORIA, CONTATTATO GATTUSO PER IL DOPO GIAMPAOLO

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it