Panchina Milan, Pedullà: “Tre opzioni italiane”. Gattuso va all’estero?

News Milan: Simone Inzaghi, Marco Giampaolo ed Eusebio Di Francesco le ipotesi italiane per il dopo Gattuso.

Simone Inzaghi conferenza stampa Milan Lazio
Simone Inzaghi in conferenza stampa (©Getty Images)

Il Milan in un solo giorno si ritrova senza direttore sportivo né l’allenatore. Per ora resta Paolo Maldini, a cui è stato offerto un ruolo importante. Deciderà nei prossimi giorni. I tifosi si chiedono: chi prenderà il posto di Gennaro Gattuso?

Bisogna chiarire subito un aspetto. Per lungo tempo si è parlato di Luis Campos come successore di Leonardo. Idea raffreddata in queste ultime ore e il motivo è chiaro: lavorerebbe come consulente esterno, mentre Ivan Gazidis vuole un profilo che lavori in pianta stabile da Milano. Così si allontana anche Leonardo Jardim, che sarebbe stata la prima opzione in caso di arrivo di Campos. Il portoghese tra l’altro è stato confermato dal presidente del Monaco per la prossima stagione, quindi al momento è escluso. Occhio però alle sorprese, perché tutto può ancora succedere. Chiaramente la scelta dell’allenatore sarà successiva a quella del nuovo dirigente. Che avrà proprio come primo compito quello di individuare il profilo ideale (magari insieme a Maldini).

SUSO OMAGGIA GATTUSO: “UOMO VERO, HO CAPITO COS’E’ IL MILAN”

Milan, non è da escludere un allenatore straniero

Intanto Alfredo Pedullà negli studi di ‘Sportitalia’ ha fatto il punto della situazione. Secondo il noto giornalista la società di via Aldo Rossi ragiona su tre opzioni italiane: la prima è Simone Inzaghi, che entro il 30 maggio incontrerà Claudio Lotito per fare chiarezza in maniera definitiva sulla sua posizione. C’è una divergenza di vedute fra allenatore e presidente. Quest’ultimo però non lo libererà facilmente. La seconda idea è Marco Giampaolo, che potrebbe liberarsi a breve dalla Sampdoria. Piace anche alla Roma, che però lo considera un piano b. Infine resta in corsa anche Eusebio Di Francesco, anche se era un’ipotesi di Leonardo. Pedullà sottolinea però che non è da escludere comunque una pista straniera, soprattutto se dovesse arrivare un direttore sportivo dall’estero. La situazione è ancora in alto mare, ma c’è la sensazione che il Milan prenderà una decisione nel più breve tempo possibile.

GASPERINI RINNOVA CON L’ATALANTA: SFUMA LA ROMA

Gattuso in Arabia Saudita?

Per quanto riguarda invece il futuro di Gattuso, secondo Pedullà al momento è da escludere la permanenza in Italia. Ci sono stati dei sondaggi (oggi è stato accostato a Sampdoria e Lazio), ma nella testa del tecnico calabrese c’è l’ipotesi estero. L’idea è quella di prendersi un anno di tranquillità e potrebbe scegliere l’Arabia Saudita per cimentarsi in un mondo completamente nuovo e affinare le sue conoscenze. In questo modo continuerebbe a lavorare ma in maniera un po’ più serena.

BAKAYOKO E KESSIE: “GRAZIE GATTUSO, HAI DATO TUTTO AL MILAN”

 

Redazione MilanLive.it