Sampdoria, Giampaolo verso l’addio: Pioli più di Gattuso

News Milan: Giampaolo più vicino all’addio alla Sampdoria. Pioli il possibile sostituto.

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (©Getty Images)

Fra gli allenatori in corsa per la panchina del Milan c’è anche Marco Giampaolo. In pole sembra esserci Simone Inzaghi, ma il nome del tecnico della Sampdoria resta in corsa. L’addio ai blucerchiati pare sempre più probabile.

Come scrive ‘Sky Sport’ sul proprio sito, la separazione fra Giampaolo e il club di Massimo Ferrero è lo scenario più credibile al momento. Fra le parti c’è una divergenza di vedute, già sottolineata dall’allenatore più volte in questo finale di stagione. Lui si sente pronto per fare il salto di qualità, che in questo momento è: Roma o Milan. I giallorossi, falliti gli obiettivi Antonio Conte e Gian Piero Gasperini, ora potrebbero attuare il piano c. Ma c’è da vincere la concorrenza proprio dei rossoneri. Giampaolo è un profilo che piace molto a Paolo Maldini, si sposa perfettamente con l’idea di Ivan Gazidis: sia all’Empoli che alla Sampdoria ha valorizzato diversi giocatori, alcuni di questi anche molto giovani.

AMBROSINI: “GATTUSO HA SEGUITO LA SUA NATURA. MALDINI E’ PRONTO”

Sampdoria, Gattuso non è il primo obiettivo

Per la panchina della Sampdoria (Giampaolo e Ferrero si rivedranno la prossima settimana) in queste ultime ore si è fatto anche il nome di Gennaro Gattuso. Ma l’ormai ex Milan per ora ha un’altra idea, cioè tentare un’esperienza all’estero per ricominciare con un po’ più di distacco. Ma Rino lo conosciamo e di certo non è nuovo a improvvisate. In ogni caso, secondo ‘Sky Sport’, al momento non è il primo obiettivo della Sampdoria: al primo posto ci sarebbe Stefano Pioli, esonerato dalla Fiorentina in questa stagione. Piacciono anche Leonardo Semplici, reduce da due ottime annate alla SPAL, ed Eusebio Di Francesco, altro nome accostato al Milan in questi ultimi giorni. Continuano quindi gli intrecci. Molte panchine della Serie A sono pronte a cambiare ed è logico che ci siano degli obiettivi comuni. Giampaolo libero potrebbe creare ancor più confusione in questo puzzle ancora lontano dalla realizzazione.

MALDINI: “IMPEGNATIVO FARE IL DIRIGENTE, MA BELLO TORNARE AL MILAN”

 

Redazione MilanLive.it