Rade Krunic
Rade Krunic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Dinamico e pronto per il salto di qualità. Ecco perché il Milan ha puntato forte su Rade Krunic, primo vero colpo di mercato dell’estate 2019.

Tra i tanti nomi fuoriusciti in questi giorni, quello di Krunic è il più sorprendente, perché i rossoneri con un’operazione sotto traccia hanno ottenuto il sì del calciatore bosniaco e dell’Empoli, che ha trovato l’accordo con la società di via Aldo Rossi sulla base di 8 milioni di euro. Un colpo tra l’altro approvato e voluto da Marco Giampaolo, neo tecnico del Milan che ha dato parere estremamente positivo in questo senso.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Chi è Rade Krunic: la carriera

Rade Krunic è nato il 7 ottobre 1993 in Bosnia-Herzegovina, iniziando la carriera proprio in patria nelle giovanili del piccolo club Sutjeska Foca. Nel 2013 il trasferimento nella vicina Serbia, nelle fila del Donji Srem. Qui viene notato dall’Hellas Verona, primo club italiano nel quale ha militato Krunic: esperienza non brillantissima per l’allora giovane centrocampista, spedito prima in prestito nel suo precedente club serbo, poi ceduto a titolo gratuito al Borac Cacak, altra società balcanica nella quale è stato in grado di crescere e farsi notare.

Nell’estate 2015 è l’Empoli a puntare su di lui; allenato da Marco Giampaolo (guarda un po’) Krunic comincia ad ingranare e mostrare segnali del classico giocatore tutto dinamismo e tecnica, anche se ancora con mancanza di qualità. Solo 15 presenze il primo anno in Serie A, per poi esplodere e diventare nelle successive tre stagioni un titolarissimo dell’Empoli. 119 presenze e 12 reti il bottino totale del bosniaco nella sua esperienza toscana fino alla stagione scorsa. A Milanello ritroverà Giampaolo, mister che lo conosce bene e saprà come utilizzarlo a livello tattico.

Chi è Rade Krunic: ‘tuttocampista’ di qualità

Il pregio maggiore di Krunic è la duttilità tattica. Il bosniaco classe ’93 sa praticamente interpretare qualsiasi ruolo del centrocampo: può fare il mediano davanti alla difesa, utilizzando i piedi buoni e la discreta visione di gioco. Può fare la mezzala, forse il suo ruolo migliore, vista la capacità di inserirsi senza palla e di agire con continuità nella doppia fase. Infine può essere impiegato pure da trequartista: Krunic è infatti un calciatore tecnico che vede la porta con facilità, dunque non è da escludere un suo utilizzo tra le linee.

Un colpo dunque che vale per tre per il nuovo Milan, visto che dopo le partenze sicure di Bakayoko, Mauri e Montolivo i rossoneri hanno bisogno di risorse affidabili per il centrocampo. Forse i tifosi milanisti si attendono colpi di altra entità, ma intanto Krunic appare elemento utile e idoneo al nuovo progetto tecnico.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore