CorSport – Milan, Calhanoglu può partire: servono 20 milioni

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il giudizio è praticamente unanime: l’ultima stagione in maglia rossonera di Hakan Calhanoglu è stata decisamente al di sotto delle aspettative.

Dopo un primo anno in crescendo, durante il quale il calciatore turco del Milan si era conquistato spazio, applausi e fiducia generale, Calhanoglu non è riuscito a replicare le buone prestazioni iniziali. I suoi numeri stagionali parlano di 36 presenze in campionato condite da sole tre reti, due delle quali giunte soltanto nell’ultimo mese contro Fiorentina e Spal. Troppo poco per un titolarissimo del Milan di Gattuso che spesso ha sofferto di discontinuità e calo dell’attenzione.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Calciomercato Milan, anche Calhanoglu possibile sacrificio estivo

Con i suddetti dati diventa impossibile pensare a Calhanoglu come un calciatore sicuro di restare nel Milan della prossima stagione, anche se ogni valutazione definitiva verrà data dal neo allenatore Marco Giampaolo, che ama sì i calciatori tecnici ma preferisce coloro che hanno continuità di corsa e di giocare rispetto ad elementi talentuosissimi ma discontinui.

Secondo le ultime informazioni del Corriere dello Sport, Calhanoglu non è dunque incedibile, anche lui potrebbe rientrare nella lista di calciatori facilmente sacrificabili sul mercato. Serviranno però almeno 20 milioni di euro per lasciar andare il numero dieci turco, che continua ad avere discreti estimatori sia in Bundesliga, dove ha già militato per anni, sia in Premier League.

Ipotizzando un ruolo nel nuovo Milan di Giampaolo, Calhanoglu potrebbe essere utilizzato da mezzala sinistra, come accaduto nell’ultima fase dell’era Gattuso, ma in caso di arrivo di Mateo Kovacic, pupillo del dirigente rossonero Zvonimir Boban, gli spazi per il calciatore ex Leverkusen sarebbero sempre minori. Difficile ad oggi capire se e quando Calhanoglu potrebbe lasciare Milanello, ma di certo il turco non ha più la fiducia incondizionata e spassionata di un tempo.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it