Home Calciomercato Milan Sky – Castillejo e Borini cedibili: non rientrano nel progetto Milan

Sky – Castillejo e Borini cedibili: non rientrano nel progetto Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:25
Fabio Borini Romulo Lazio Milan
Fabio Borini e Romulo (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Con l’avvio del nuovo corso Milan non cambieranno soltanto i nomi a livello di dirigenza e staff, ma anche il tipo di gioco e di impianto tattico rispetto alle ultime due stagioni.

Marco Giampaolo, allenatore scelto personalmente da Paolo Maldini per ridare gioco, identità e spessore al Milan, ha idee tattiche molto diverse rispetto all’ultimo suo predecessore Gennaro Gattuso. Quest’ultimo ha sempre, o nella maggior parte dei casi, puntato sul 4-3-3 come modulo di base, in particolare sulla qualità degli esterni offensivi a supporto di una prima punta. Più corale invece il discorso di Giampaolo, amante del 4-3-1-2 che lui stesso considera modulo moderno e ricco di alternative dettagliate.

Repubblica – Ceballos, la proposta del Milan al Real Madrid

Calciomercato Milan, Borini e Castillejo sono di troppo per Giampaolo?

Con questo nuovo impianto tattico di base, il Milan rischia di dover fare a meno di alcuni calciatori che sono considerabili come poco attinenti al gioco di mister Giampaolo. In particolare alcune ali d’attacco rischiano il taglio dalla rosa, visto che nello schieramento a ‘rombo’ non sono previsti esterni offensivi titolari almeno in partenza.

Secondo quanto emerge dalle valutazioni di Sky Sport, due attaccanti del Milan attuale in particolare sembrerebbero fuori dal progetto, a meno che Giampaolo non cambi idea dopo l’inizio del ritiro estivo. Si tratta di Fabio Borini, duttile attaccante classe ’91, e del più giovane spagnolo Samu Castillejo, arrivato solo l’estate scorsa dal Villarreal.

Entrambi si sono resi utili nell’ultimo campionato come esterni d’attacco nel tridente schierato da Gattuso: Borini era considerato il jolly, abile anche come terzino d’emergenza, mentre Castillejo ha vivacchiato come vice-Suso. I due calciatori in questione potrebbero dunque fare le valigie, perché considerati non idonei al gioco del nuovo Milan di Giampaolo. Forse solo Borini, vista la sua duttilità tattica, potrebbe tornare utile come seconda punta o come laterale difensivo. Meno spazio invece per Castillejo, che ha diversi estimatori in Spagna e potrebbe lasciare Milanello dopo solo un anno.

Milan, da valutare Strinic: deciderà Giampaolo in ritiro

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it