Montolivo e gli altri svincolati: ecco quanto risparmia il Milan

News Milan: il club risparmia con gli addii di Montolivo, Bertolacci, Mauri, Zapata e Abate.

Ignazio Abate Riccardo Montolivo
Ignazio Abate e Riccardo Montolivo (©Getty Images)

Il 30 giugno 2019 è stato l’ultimo giorno al Milan per alcuni giocatori. Infatti, ben cinque contratti sono andati in scadenza senza che venissero rinnovati. Da oggi sono tutti svincolati e liberi di firmare per altre squadre.

Si tratta di Ignazio Abate, Cristian Zapata, José Mauri, Andrea Bertolacci e Riccardo Montolivo. Nessuna sorpresa, i loro addii erano annunciati da tempo. Gli unici che hanno avuto delle speranze di rimanere sono stati i primi due, ma alla fine la società ha deciso di lasciarli partire. Forse la loro esperienza sarebbe stata ancora utile al gruppo, però sono state fatte scelte diverse.

Il Milan da questi addii risparmia un po’ di soldi a livello di monte ingaggi, come evidenziato dai colleghi di Calcioefinanza.it. La cifra complessiva è di circa 26 milioni di euro, non pochi. Il risparmio maggiore deriverà dalla scadenza del contratto di Bertolacci, che percepiva uno stipendio da 2 milioni netti che al lordo erano 3,7 e che gravava sul bilancio anche per una quota di ammortamento da 5,2 milioni dopo il suo acquisto nell’estate 2015 per circa 20 milioni dalla Roma.

Con l’addio di Montolivo il risparmio è di 4,6 milioni lordi dovuto all’ingaggio da 2,5 milioni netti che incassava l’ex capitano del Milan. Abate ricavava 2,3 milioni netti all’anno, cioè 4,2 al lordo. Considerando l’ammortamento il risparmio sale a 4,5 milioni. Per quanto riguarda Zapata e Mauri, il primo fa risparmiare complessivamente 4,2 milioni e il secondo 3,5.

Malagò: “San Siro o nuovo stadio? Al CIO non interessa”

 

Redazione MilanLive.it