Chi è Gedson Fernandes, la nuova stellina del Benfica

Scopriamo insieme chi è Gedson Fernandes, la nuova stella del Benfica. Il Milan ha fatto un sondaggio per lui, ma i costi sono molto elevati. Ma è un giocatore davvero forte…

Gedson Fernandes
Gedson Fernandes (©Getty Images)

Ieri sera l’indiscrezione su un nome nuovo: Gedson Fernandes. Paolo Maldini e Frederic Massara avrebbero fatto un sondaggio col Benfica per il giocatore, un centrocampista universale classe 1999.

Un’operazione difficilissima perché quella portoghese è una bottega carissima. Il club punta molto sulla valorizzazione dei giovani per la rivendita a cifre esorbitanti. L’ultimo caso è Joao Felix, esploso quest’anno e venduto per 126 milioni all’Atletico Madrid.

Gedson Fernandes ha una clausola rescissoria nel proprio contratto da 120 milioni, a dimostrazione del fatto che il Benfica crede molto in lui. Oggi la sua valutazione si aggira intorno ai 50-60 milioni. A queste cifre, è chiaro che il Milan non si siede nemmeno a tavolo. Ma con qualche cessione, si potrebbe pensare a questo sicuro investimento.

Milan, ecco il regista: affare fatto per Bennacer

La carriera di Gedson Fernandes

Nato nella Repubblica Democratica di São Tomé, colonia portoghese dell’Africa, è entrato nelle giovanili del Benfica nel 2012 a soli 13 anni. Da lì in poi ha fatto tutta la trafila fino alla prima squadra quest’anno, dove ha collezionato la bellezza di 46 presenze fra tutte le competizioni: per lui anche 3 gol e 6 assist.

Proprio niente male per essere la sua prima stagione nel grande calcio. A gennaio ha compiuto 20 anni ed è un sicuro crack. Quest’anno gli ha tolto luce lo splendido Joao Felix, giocatore offensivo e di abilità tecniche fuori dalla norma. Ma Gedson Fernandes può dire la sua, anche se in un ruolo e con caratteristiche molto diverse.

Dietrofront Milan: blindato Cutrone, in uscita André Silva

Gedson Fernandes, il centrocampista totale

Può giocare in qualsiasi ruolo del centrocampo, ma è considerato una mezzala di grande qualità. Nel 4-3-1-2 di Marco Giampaolo sarebbe l’ideale perché ha tutto ciò che serve: oltre alle abilità tecniche, ha anche corsa e tempi di inserimento.

La definizione inglese di “boxtobox” è quasi perfetta per lui. In mezzo al campo, infatti, non lavora soltanto in fase di impostazione: recupera molti palloni ed è energico nel farlo, poi con la palla fra i piedi sa sempre cosa fare.

Per l’età che ha, fisicamente è già all’altezza anche se in Serie A dovrebbe fare un ulteriore salto. Spicca invece, oltre che per tecnica, per la forte personalità e qualità di leadership. Giovanissimo ma con la testa già proiettata verso il grande calcio.

Alcuni lo accostano ad André Gomes (ex Barcellona, ora all’Everton) per caratteristiche. In effetti qualche analogia c’è, ma Gedson Fernandes ha un potenziale ancora maggiore dell’altro portoghese. La scuola Benfica è una garanzia, i costi alti delle operazioni pure. Per il Milan è destinato a rimanere un sogno, ma Maldini & co. ci hanno già abituati alle sorprese…

https://youtu.be/gK8a08TuklM

Nuovo San Siro, settimana prossima il progetto ufficiale: i dettagli

 

Redazione MilanLive.it