Laxalt in partenza: il Milan valuta due offerte

L’avventura di Diego Laxalt in rossonero è già finita? Il terzino ex Genoa avrebbe ricevuto due proposte per la prossima stagione

Diego Laxalt
Diego Laxalt (Foto AC Milan)

Dopo i primi colpi per difesa e centrocampo, ovvero Krunic, Hernandez e Bennacer, il Milan dovrà seriamente pensare a lavorare sulle uscite dalla propria rosa.

Per questioni numeriche ed economiche la società di via Aldo Rossi dovrà impegnarsi a dimezzare il numero di calciatori attualmente presenti a disposizione di Marco Giampaolo. Un ruolo molto affollato ad oggi è quello della fascia sinistra di difesa, dove oltre il già citato neo-acquisto dal Real Madrid sono presenti anche lo svizzero Rodriguez, il croato Strinic e Diego Laxalt, esterno mancino nativo dell’Uruguay.

Calciomercato Milan LIVE, le notizie di sabato 6 luglio 2019

Laxalt-Milan, storia al capolinea? Intanto arrivano le prime proposte

Proprio Laxalt potrebbe essere il primo calciatore a lasciare la difesa del Milan in questa sessione estiva. Nelle ultime ore è andato in scena un incontro con i suoi agenti a Casa Milan, con il club rossonero che ha fatto capire come un’eventuale cessione dell’uruguayano classe ’93 non verrebbe presa come una cattiva notizia.

Gli stessi procuratori hanno fatto sapere come Laxalt possa partire a breve senza troppe remore. Intanto come riportato da Tuttosport il Milan starebbe vagliando due proposte: la prima è quella ormai nota dello Zenit San Pietroburgo, che segue il calciatore sudamericano già dallo scorso anno.

La seconda arriva dalla Serie A, con l’Atalanta che starebbe pensando di tentare Laxalt e proporgli il ruolo di prima alternativa all’esterno sinistro Gosens per la prossima stagione. A questo punto appare molto difficile ipotizzare una permanenza del 26enne ex genoano nel Milan della prossima stagione; i rossoneri sono pronti a cederlo a patto di ottenere una buona cifra da reinvestire sul mercato in altri reparti.

Corsport – Milan, resta viva la pista Nastasic

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it