Home Milan News Milan, dai muscoli ai piedi buoni: rivoluzione a centrocampo

Milan, dai muscoli ai piedi buoni: rivoluzione a centrocampo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:19

Il centrocampo del nuovo Milan sarà molto diverso da quello della scorsa stagione, meno fisico e più incentrato sui piedi buoni

franck kessie
Franck Kessie (©Getty Images)

Il reparto del nuovo Milan che cambierà maggiormente, nei nomi e nella forma, rispetto allo scorso anno sarà sicuramente quello di centrocampo.

I rossoneri punteranno su una squadra fatta di dinamismo, duttilità e anche grande qualità tecnica. Basti vedere nel recente passato come Marco Giampaolo, neo allenatore del Milan, faceva giocare le sue squadre in mezzo al campo. Meno fisicità ma più palleggio e precisione, con il preciso intento di dare un’identità tecnico-tattica molto elevata al proprio gruppo.

Come scrive oggi il Corriere dello Sport, il nuovo Milan ripartirà dunque dai piedi buoni dei propri centrocampisti. Non a caso il club ha già detto addio a Timoué Bakayoko, mediano vecchio stile tutto muscoli e quantità, rientrato dal prestito al Chelsea. Possibile che anche Franck Kessie, elemento che sa comunque combinare qualità e fisicità, possa essere considerato meno intoccabile rispetto alle ultime stagioni.

Non che i due calciatori di origini africane appena citati non avessero classe e incisività, ma il Milan punterà su palleggiatori abili e dinamici: Rade Krunic rappresenta un’ottima alternativa come mezzala, mentre il prossimo acquisto Ismael Bennacer appare l’esempio lampante del centrocampista moderno utilissimo al gioco di Giampaolo. Brevilineo, forte nello stretto e con una grande abilità in fase di manovra. Senza dimenticare tutti gli obiettivi di mercato ormai noti: Ceballos, Veretout, Praet o Fernandes, tutti con il minimo comune denominatore della qualità tecnica e dei piedi educatissimi.

Milan-Palmeiras, nuovo prestito per Gustavo Gómez: i dettagli

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it