Milan, Praet primo nome per la mediana: le ultime

Milan, cercasi mezzala. Sfumato Jordan Veretout trasferitosi a Roma, torna ad essere Dennis Praet il primo nome per la mediana rossonera. Le ultimissime

Dennis Praet Jordan Veretout
Dennis Praet e Jordan Veretout (©Getty Images)

Preso il play-maker, ora tocca alla mezzala. Perché all’arrivo di Ismael Bennacer di ieri seguirà un altro rinforzo in mediana per il Milan, un interno di centrocampo in alternativa a quel Jordan Veretout alla fine sfumato e ufficializzato alla Roma.

E a tal proposito, riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, il nome in pole position resta quello di Dennis Praet. Un dei due pupilli di Marco Giampaolo in blucerchiato: se Joachim Andersen è già depennare essendosi trasferito al Lione, per il centrocampista belga ci sarebbero invece ancora tempo e chances.

Calciomercato Milan, la richiesta per Praet

Il problema, semmai, resta la valutazione del presidente Massimo Ferrero, ovvero 25 milioni di euro. Troppi, secondo Elliott Management Corporation. Meglio temporeggiare piuttosto, confidando che in avanti i prezzi siano destinati a calare.

Il calciatore, nel frattempo, ha già dato disponibilità al club rossonero, ma finché non ci sarà una big a bussare alla porta della società ligure. L’ultimo tentativo si è registrato da parte del Leicester, col 25enne che ha gentilmente declinato la proposta. Ma anche lo stesso presidente non era propenso, considerando i ‘soli’ 18 milioni messi a disposizione sul tavolo.

Milan, ecco Bennacer

Nel frattempo c’è stata una toccata e fuga lombarda per il neo acquisto Bennacer. Dopo le visite mediche ultimate ieri, il 21enne algerino è infatti ripartito per le vacanze e rientrerà soltanto il 10 agosto a Milanello. Giudicato il miglior giocatore della Coppa d’Africa 2019, ha firmato un contratto quinquennale con ingaggio da 1.5 milioni più bonus. “Sono felice, forza Milan”, ha riferito il giocatore prima di imbarcarsi per la sua città natale.

 

Milan, escluse fratture per Theo Hernandez: l’entità dell’infortunio

 

Redazione MilanLive.it