Oscar allo scoperto: “Ho parlato col Milan, voglio la Serie A”

Il brasiliano ex Chelsea, da anni ormai in Cina, ha espresso la volontà di giocare in Italia. Magari proprio nel capoluogo milanese

Oscar
Oscar (Getty Images)

Per molti calciatori, soprattutto coloro che attraversano momenti non così idilliaci nel calcio che conta, la possibilità di emigrare in Cina è spesso un’ancora di salvezza.

Talenti in calo vengono tentati ed accolti dalle mega-proposte milionarie dei club cinesi, che negli ultimi anni a suon di ingaggi improbabili hanno provato ad arricchire il proprio campionato tramite l’approdo di diversi campioni o ottimi giocatori del calcio europeo e mondiale.

Esordio Daniel Maldini, la FIFA lo celebra così

Calciomercato Milan, il brasiliano Oscar si propone: futuro in Italia?

Uno di questi calciatori che, dopo un periodo di appannamento nel Chelsea, ha deciso di accettare le proposte cinesi cambiano completamente prospettive è Oscar, ex fantasista brasiliano dei ‘Blues’ che dal 2017 gioca con la maglia dello Shanghai SIPG.

Un numero dieci vecchio stampo che non è riuscito a dare continuità al suo rapporto con il calcio britannico e ha deciso, come del resto l’ex milanista Pato, di rigenerarsi nel continente asiatico. Ma oggi, a due anni e mezzo dal suo approdo, Oscar appare stufo della Cina e vorrebbe tornare a giocarsi le proprie carte in un calcio più rilevante.

Clamorosa la rivelazione dello stesso Oscar al sito Passioneinter.comil classe ’91 ha fatto sapere di aver avuto personalmente diversi contatti con Milan e Inter, club che sembrerebbero interessati al suo cartellino: “Se qualcuno mi ha cercato? Sì, in queste settimane ho parlato con due club di Milano… Non posso entrare nei dettagli, però sì, una cosa posso dirla: voglio giocare in Italia!”

Rossoneri e nerazzurri dunque starebbero valutando l’acquisto di Oscar, che a livello tattico farebbe più comodo al Milan di Giampaolo, che utilizza un modulo con il trequartista classico. Il tempo ci dirà se l’ammissione di Oscar è stata soltanto un tentativo di auto-proporsi ai club italiani oppure se c’è davvero qualcosa tra lui e le squadre milanesi.

Milan, visite mediche per Luan Capanni